I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
Comunicazione odierna del servizio assistenza del Ministero del Tesoro, relativamente alle modalità operative per la Certificazione 2013

La funzione di test è stata tolta in quanto come comunicato si è conclusa la fase di sperimentazione relativa alla Firma digitale per la certificazione del Patto di stabilita' 2013.
Con la firma digitale andrà sottoscritto solamente il modello della Certificazione 2013 (che verrà messa in linea a marzo) ed andrà firmata digitalmente in locale.
Si comunica che si e' conclusa la fase di sperimentazione relativa alla Firma digitale per la certificazione del Patto di stabilita' 2013.
Il test di apposizione della firma digitale interna al Sistema e' stato implementato

 

nell'ambito di un progetto volto ad offrire un processo di certificazione digitale guidato ed integrato con l'attuale applicativo.
In considerazione dei risultati raggiunti e delle difficolta' tecniche che alcuni utenti hanno incontrato, al fine di fornire a tutti la possibilita' di firmare digitalmente, si e' deciso di modificare la procedura nel seguente modo

  • dopo aver acquisito la certificazione, effettuare il download del documento (PDF non modificabile) tramite l'apposita funzione dell'applicazione;
  • apporre tutte le firme necessarie in locale utilizzando il proprio kit di firma. N.B. non sara' necessario utilizzare l'applicativo Patto di Stabilita' per apporre la firma;
  •  una volta apposte tutte le firme richieste effettuare l'upload del file firmato tramite l'apposita funzione dell'applicazione. Durante tale operazione il Sistema effettuera' i controlli sul numero di firme minime richieste e sulla validita' delle firme, nel caso di anomalie nel file caricato l'applicativo dara' un avviso;
  • effettuare tramite la nuova funzione l'invio del documento caricato.

Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato per la collaborazione.
Si ricorda a tutti i possessori di firma di verificare la scadenza del proprio certificato per evitare di apporre firme non valide.


Cordiali saluti
Assistenza IGEPA